Noi siamo sognatori

noi siamo sognatori
ci riconosciamo al primo sguardo
ci luccicano gli occhi anche in pieno giorno
abbiamo sempre un piede in paradiso
e uno in purgatorio

sfuggiamo all’inferno
mettiamo al mondo bellezze non misurabili
non siamo mai poveri
anche quando non possediamo nulla
e non siamo mai soli
sempre abbracciati a sogni più grandi dei nostri.

noi siamo sognatori
ci riconosciamo al primo sguardo
perché le nostre strade
convergono verso l’infinito.

La poesia è dell’amico e poeta Andrea Melis. Ne esistono 65 esemplari timbrati, numerati e firmati, stampati su carta cotone, fatta a mano da Giuseppe Traverso, Maestro cartaio del Museo della Carta di Mele (GE)

N.B. Ogni copia è inchiostrata e stampata manualmente, perciò tra la foto che vedi e la copia che riceverai, potrebbero esserci delle piccole differenze di inchiostrazione. Cornice non inclusa

Dimensione: 31x43 circa (carta fatta a mano)
Carta: carta cotone fatta a mano dal Museo della Carta di Mele (GE)
Caratteri utilizzati: Semplicità (1928), Landi (1931)
Tiratura: 65

Out of stock